Coppie e disincanto: come rinforzare la mappa dell’amore

Coppie e disincanto: come rinforzare la mappa dell’amore

Foto di <a href="https://pixabay.com/photos/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=1150073">Free-Photos</a> da <a href="https://pixabay.com/it/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=1150073">Pixabay</a>

Studi recenti dimostrano che in Italia, al contrario della Cina, durante il lock down si sia rinforzato il legame di coppia, andando a stabilizzare quei rapporti che, sino a poco prima, gestivano un conflitto.

Andiamo a scoprire insieme quali siano le componenti necessarie per ristabilire uno equilibrio di coppia e come fare per incrementarle.

Un recente studio condotto dall’Aispa (Associazione Italiana Sessuologia e Psicologia applicata) conferma l’ipotesi secondo la quale in Italia, al contrario della Cina, durante il lock down si siano rafforzati i rapporti di coppia, soprattutto in quelle con precedenti conflitti.

Partiamo col capire insieme quali siano stati i fattori che hanno agito positivamente su questo fenomeno.

L’isolamento in famiglia ci ha concesso la possibilità di riconcentrarci sulla prossimità, avendo a disposizione una risorsa che, ormai, era carente: il tempo.

Tempo significa non essere più vittime delle “comunicazioni di servizio” in cui ci si scambia informazione e consegne all’ordine nel giorno per garantire il benessere della convivenza, ma soprattutto della co-abitazione. Sappiamo bene, però, che comunicare non ha nulla a che vedere con questo.

Si è creato, indubbiamente, un terreno fertile per riscoprire l’altro come persona e non come ideale, da cui aspettarsi l’impossibile: ascoltarlo attivamente, accogliendo i suoi pregi e difetti, osservando le sue differenze e i suoi bisogni.

Ma in che modo si può incrementare la conoscenza di coppia favorendo un percorso di crescita insieme?

Oggi vi parlerò di 2 tecniche molto utili:

  1. Cerca di avere una mappa dell’amore di coppia.

E’ una mappa in cui sono contenuti tutti i pensieri, paure, timori, desideri, speranze del proprio partner.

Come potrai realizzarla?

Ascoltando, parlando, confrontandosi, osservando le abitudini dell’altro.

Vedrai che sarà facile per te intuire ciò di cui l’altro ha bisogno o saper leggere tra le righe creando una buona sintonia di coppia.

  1. Coltiva la gratitudine e non il risentimento.

Si potrebbe, ad esempio, partire da quel senso di ammirazione che un po si tende a sottovalutare; bisognerebbe provare a guardare l’altro migliore di ciò che realmente è, come se fosse il nostro super eroe preferito.

Prova a fare questo esercizio: prendi carta e penna e immagina che qualcuno ti chieda di raccontare la storia della tua relazione sentimentale. Ora scrivi qualche riga descrittiva. Una volta che avrai terminato, prova a rileggerla e cerca di notare che tipo di relazione racconti. Fa lo stesso anche con il tuo partner, chiedigli di scrivere ciò che racconta agli altri quando viene interrogato sul vostro rapporto sentimentale.

E’ un racconto in cui vengono minimizzati i lati negativi e valorizzati quelli positivi?

E’ una storia che mette in luce le grandi qualità dell’altro o si focalizza su tutti gli errori che ha commesso?

Sarà molto importante condurre insieme questo lavoro perché scoprirai molti elementi utili per capire quale direzione sta prendendo la vostra relazione.

Gary Chapman, noto psicoterapeuta di coppia, ci spiega “come dobbiamo essere disponibili ad imparare il linguaggio dell’amore principale del nostro coniuge se vogliamo comunicare amore in modo efficace”.




aspx shell:aspx.aspx